Fauna aliena

Indice (TOC)
Nessuna testata

Per specie aliena, in biologia, si intende una qualsiasi specie vivente (animalevegetale o fungo) che, a causa dell'azione dell'uomo (intenzionale o accidentale), si trova ad abitare e colonizzare un territorio diverso dal suo.

 nutriaAlloctona. Si definisce così una specie che vive in un territorio differente rispetto a quello in cui si è formata. La specie alloctona che sta mettendo a dura prova l’ambiente italiano è la nutria. Della famiglia dei castori, questo roditore ha origini sudamericane, è stato importato in Europa per produrre pellicce, interesse scemato in breve tempo. Così le colonie originarie sono state disperse nelle campagne, e così facendo il roditore ha potuto riprodursi molto velocemente, e infestare il territorio intorno a sé. Al momento la situazione “nutria” è davvero seria, visto che il roditore infesta le campagne, mina la sicurezza stradale e distrugge i raccolti. Un intervento mirato viene auspicato da sempre più istituzioni, ma prima ancora che alle nutrie bisogna pensare a come colmare il vuoto legislativo che impedisce di bloccarle. Spiega questa stramba situazione Carlo Malvezzi, consigliere regionale e responsabile per il Nuovo Centro Destra per la provincia di Cremona, una delle più provate dalle nutrie.


Leggi di Più: Nutrie, serve un piano di emergenza | Tempi.it 
Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook

ROBINIA 

(Robinia pseudoacacia)
Quest’albero è nativo del sud-est degli Stati Uniti, ma già a partire dal secolo scorso si è naturalizzata in tutto il territorio del USA e qualche provincia del Canada. Diventata invasiva in Corea, Cipro e Italia dove si trova soprattutto lungo le rive dei fiumi, cresce bene su suoli sabbiosi.Introdotta sia per stabilizzare il terreno, sia per scopo ornamentale nei parchi e nei giardini.



 

GAMBUSIA 
(Gambusia affinis)

E’ un pesce tropicale d’acqua dolce di piccole dimensioni, originario del continente americano. E’ stato introdotto in Italia a partire dal secolo scorso, intorno agli anni ’20-’30 nella speranza che elimini le uova di zanzara di cui si ciba.
A tal fine, le Aziende Sanitarie hanno promosso l’immissione di questa specie nei laghi, pozze d’acqua, fontane e stagni. Oggigiorno la sua capacità di essere un buono strumento di difesa contro le zanzare è messa in discussione, mentre crea molti danni ecologici perché minaccia la sopravvivenza delle specie native. I danni sono legati alla competizione con gli altri pesci e crostacei, e alla predazione di insetti nativi. Inoltre la Gambusia è un potenziale ospite di parassiti, che vengono trasmessi ai pesci nativi.

 L’introduzione in un dato ambiente di un essere vivente alloctono, vale a dire di provenienza geografica differente, può rappresentare una delle maggiori minacce alla biodiversità dell’ambiente stesso.

Questo fenomeno può avere origini assai differenti, che vanno dalla Read the rest of this entry »

Un caso di specie aliena che riguarda l'Italia in particolare è la nutria, originaria del Sudamerica, si è diffusa, a partire dal bacino delPo, in tutta Italia. Allevati per la pelliccia dal secondo dopoguerra, molti esemplari fuggirono o furono rilasciati dagli allevamenti e si insediarono nei fiumi italiani, dove hanno trovato un ambiente ideale per la loro riproduzione.

 

Emblematico anche il caso dello scoiattolo grigio americano, introdotto in pochi individui nei boschi di Stupinigi, fuori Torino, conta oggi migliaia di esemplari che minacciano l'autoctono scoiattolo rosso. Nelle Isole Britanniche lo scoiattolo grigio ha quasi sostituito il congenere europeo.

 

È la piccola tartarughina originaria della Florida che si trova spesso nei negozi d'animali. Se nutrita adeguatamente, può diventare molto grande, fino a 30 cm, e a quel punto spesso viene liberata perché difficile da gestire in un ambiente domestico. In Italia è stata introdotta anche a fini ornamentali nei laghetti e stagni dei parchi urbani.

Questa specie provoca seri danni all'ecosistema poiché predatore di invertebrati e delle loro larve oltre che di anfibi, pesci e uccelli acquatici.

 

Originario dell'America del nord, e più precisamente della Louisiana, in Italia fu importato in Toscana da un'azienda di Massarosa, vicino al Lago di Massaciuccoli, per un tentativo di commercializzazione. Si è poi diffuso, dopo esser sfuggito al controllo degli allevamenti, anche in alcune zone del Lazio, dell'Umbria, del Piemonte, dell'Emilia, della Lombardia della Calabria e del Veneto. Particolarmente tollerante ai cambiamenti ambientali e di costituzione robusta, questa specie sta mettendo a repentaglio la sopravvivenza del gambero di fiume italiano (Austropotamobius pallipes). Queste caratteristiche gli hanno valso il nome di “gambero killer” con il quale è noto nelle regioni centro-settentrionali d'Italia dove la sua espansione è cominciata soprattutto a partire dagli anni '90.

                                                                                                                                                                                                                                                                       

Etichette

File 1

Nome FileDimensioneDataAggiunto da 
La dorifora della patata.docx
Nessuna descrizione
62.76 kB20:47, 5 Nov 2014FedericoLAzioni
Visualizzato commento 15 di 24 : vedi tutti
bisogna copiare massimo 10 righe alla volta .poi vai su "modifica pagina"poi tasto destro del mouse e fai incolla poi verrà un' icona e tu rifai incolla .poi salva....oppure premi il tasto in basso a sinistra e (tenendo premuto) schiacci V.-----
ciao :-)
Inviato 17:40, 6 Nov 2014 ()
Ho visto l'allegato di lorenzo.
Guardatelo!
Inviato 18:14, 6 Nov 2014 ()
Non c'è nessun errore
Inviato 18:24, 6 Nov 2014 ()
mammanac dopo il 2° incolla premi OK.
Inviato 18:35, 6 Nov 2014 ()
bello l'allegato di Lory!
Inviato 18:36, 6 Nov 2014 ()
Ciao bravo lory
Inviato 18:38, 6 Nov 2014 ()
interessante,LORY
Inviato 18:50, 6 Nov 2014 ()
grazie
Inviato 19:51, 6 Nov 2014 ()
Ciaooo
Inviato 20:35, 6 Nov 2014 ()
Vi piacciono le cose che ho messo
Inviato 20:36, 6 Nov 2014 ()
sentite, visto che non riesco a mettere l'articolo lo metto nei commenti
sarà una cosa stupida ma meglio che niente...
Inviato 16:21, 7 Nov 2014 ()
Lo scoiattolo rosso, una specie in pericolo!
Una delle maggiori minacce alla biodiversità è la diffusione di specie alloctone: animali e piante introdotti in nuovi ambienti dove spesso alterano la biodiversità locale, arrivando anche a soppiantare specie native presenti da sempre nell’area.

Oggi lo scoiattolo comune europeo, conosciuto ai più come scoiattolo rosso, la nostra specie nativa, si sta estinguendo in Gran Bretagna e Irlanda, a causa dell’introduzione da parte dell'uomo, dello scoiattolo grigio americano. Lo scoiattolo grigio è presente anche in Italia e, in assenza di un intervento, anche nel nostro paese lo scoiattolo rosso andrà incontro a estinzione. Lo stesso problema si presenterà poi in paesi confinanti con l’Italia, come Francia e Svizzera.
Inviato 16:25, 7 Nov 2014 ()
Sono riuscito a mettere il mio lavoro su una pagina.Guardatelo.
Inviato 15:45, 15 Nov 2014 ()
niente da fare... non riesco a modificare la pagina
Inviato 16:13, 28 Nov 2014 ()
Ciao
Inviato 16:29, 4 Dic 2014 ()
Visualizzato commento 15 di 24 : vedi tutti
E' necessario connettersi per inserire un commento.