LA VESPA VELUTINA

Indice (TOC)
Nessuna testata

La prossima specie 'straniera' invasiva a sbarcare in Italia sarà con tutta probabilità un calabrone asiatico, laVespa velutina nigrithoraxis[11]. I ricercatori europei hanno lanciato l'allarme, in quanto questo insetto può avere un grosso impatto sulle apiautoctone e di conseguenza sull'apicoltura, settore già colpito negli ultimi anni dalla forte diminuzione di esemplari di questi imenotteri. Il calabrone asiatico attacca le api da miele europee, soprattutto nel periodo fra giugno e settembre. Vale la pena ricordare che circa l'84% delle specie di piante e il 76% della produzione alimentare in Europa dipende dall'impollinazione delle api. La Vespa velutina nigrithoraxis è stata ufficialmente definita come persistente in Francia nel 2005, prima della fine del 2006 era presente nella regione dell'Aquitania e infine si è stabilita definitivamente nell'area sudoccidentale del Paese. Poi è arrivata in Spagna ed è pronta a varcare anche il confine con l'Italia. L'ipotesi più probabile è che questo calabrone asiatico sia arrivato insieme a della merce cinese dallo Yunnan, favorita dalle condizioni climatiche dell'Europa meridionale, simili a quelle dell'Asia continentale. Di fronte all'emergenza scatenata dall'arrivo di questa nuova specie invasiva, i vari Paesi Ue saranno chiamati a creare un meccanismo di coordinamento, che farà riferimento a servizi già esistenti, come servizi fitosanitari nazionali e servizi regionali come le A.R.P.A.. 

 
 
 
 

 

Etichette
Visualizzato commento 1 di 1 : vedi tutti
Ciao che fate
Inviato 17:55, 1 Dic 2014 ()
Visualizzato commento 1 di 1 : vedi tutti
E' necessario connettersi per inserire un commento.