CARATTERISTICHE GENETICHE

 

 La diversità genetica è la varietà di geni in un organismo o in una popolazione. 

La diversità aumenta la probabilità che una determinata specie sia in grado di adattarsi e sopravvivere catastrofi come improvvisi cambiamenti ambientali o esposizione. 

Come viene trasmessa la diversità genetica? 

Figura 11

I ghepardi sono strettamente "imparentati" e hanno una bassa diversità genetica.Questo è accompagnato da un basso numero di spermatozoi .

 Ciò è dovuto,anche, alla drastica riduzione del loro numero quando si è verificato il cosiddetto collo di bottiglia della popolazione. 

 la deriva genetica può por­ta­re a una ri­du­zio­ne del­la varia­bi­li­tà ge­ne­ti­ca. 

Figura 12

 

Du­ran­te l’ul­ti­ma era gla­cia­le, que­sta spe­cie ar­ri­vò mol­to vi­ci­na al­l’e­stin­zio­ne e ne sopravvissero pro­ba­bil­men­te po­che uni­tà. Que­sto ha fat­to sì che la va­rie­tà ge­ne­ti­ca tra i ghe­par­di sia mol­to bas­sa; ciò è con­fer­ma­to dal fat­to che è pos­si­bi­le ese­gui­re un tra­pian­to di pel­le tra due ghe­par­di sen­za che vi sia al­cun rigetto,Questo consanguineità e la loro scarsa diversità genetica possono causare anomalie.

Il ghepardo probabilmente,poi, è evoluto in Africa durante il Miocene, prima di migrare verso l'Asia.  

  

 

confusione genetica

Quali sono le conseguenze?  

ANOMALIE 

Incisivi inferiori accavallati 

Erosione del palato 

spermatozoi anomali 

difetti di nascita 

code attorcigliate 

predispodizione alle malattie 

 

 I GENI PARTICOLARI DEL GHEPARDO

Due geni sono responsabili, attraverso un unico meccanismo biologico, sia delle strisce del gatto domestico sia del mantello maculato del ghepardo. A stabilirlo è la prima ricerca che è riuscita a identificare una base molecolare per lo schema dei disegni del mantello nei mammiferi

 

 

 

 

Il ghepardo presenta otto sottospecie riconosciute tradizionalmente, di cui sei africane e due asiatiche.  Attualmente, molti studiosi sarebbero propensi a considerare il ghepardo come una specie unitaria, al massimo rappresentata da due sottospecie . 

i ghepardi rischiarono l'estinzione e vi furono ripetuti quanto necessari casi di inincrocio che impoverirono il corredo genetico di questi animali. Un'altra spiegazione per questa variabilità al quanto bassa sarebbe l'elevatissimo grado di specializzazione raggiunto da questi animali, che renderebbe gli individui anche solo leggermente diversi dalla norma inadatti alla sopravvivenza e quindi alla riproduzione.

 

 

 
Etichette
Visualizzato commento 1 di 1 : vedi tutti
dovete ancora unite tutta la parte genetica
Inviato 17:19, 7 Apr 2015 ()
Visualizzato commento 1 di 1 : vedi tutti
E' necessario connettersi per inserire un commento.