Poesie

 

Ricordi di una vacanza

Acqua, risate, sole, sabbia,

momenti di gioco-

un filmato, con la musica, è come se fossi là,

mi sento importante, felice e libero

(Gabriele Rotondi)

 

 

Lo zio

E’ gentile, fa di tutto, è divertente,

dà buffi consigli per scherzi e marachelle,

con lui il lavoro diventa un gioco,

mette una telecamera sotto il trattore,

è come un gatto che ha sempre voglia di giocare.

(Gabriele Rotondi)

 

Bellezza

Il mare, la casetta di legno,

il volto di mia mamma, l’aria,

la pala nuova del trattore,

il fresco della sera,

passeggiare nel prato innevato;

a questo penso per scacciare le paure

(Gabriele Rotondi)

 

 

Con i compagni

Risate, scherzi, battute,

piedi scalzi,

mi sono sentito libero,

ho riso tanto

(Gabriele Rotondi)

 

Trinciatura

Un campo di granoturco,

le piante di mais dritte come soldatini

a prendere il sole.

Poi arriva la trincia, un grande tagliaerba.

Le piante cedono e si buttano nel carro.

Mi piacerebbe guidare il trattore che traina quel carro,

come un marinaio che guida una barca

in mezzo ad un mare verde

(Gabriele Rotondi)

 

Cernusco sul Naviglio

Cernusco sul Naviglio è una bella città

da quando sono nata vivo qua

ci sono tanti parchi per passeggiare

e le piste ciclabili per pedalare,

nel mezzo ci passa un gran canale

costruito dall'uomo, cioè artificiale.

Ora il Naviglio è prosciugato

perchè a monte è stato sbarrato

per costruire una grande strada

e far passare le auto della contrada.

A Cernusco ci sono i miei amici

con cui trascorro momenti felici,

c'è la scuola media e quella di danza

che frequento sempre, tranne in vacanza.

A Cernusco c'è la metropolitana per andare a Milano

che da noi non è tanto lontano.

La città di Cernusco mi piace tanto,

per me viverci è un vanto.

(Letizia Assi)

 LA LUNA

La luna splende di quá, splende di lá

e quando è mattina se ne vá 

ecco la sera, la luna che sale

sale proprio su un grande mare.

 

Io la vedo da lontano

ma sempre vicina sembra essere

quando poi, la vedo bene

mi dá l'aria di benessere.

 

Quando la luna diventa paffuta

nuovi bimbi sono al mondo

e quando poi, grandi diventano

fanno un piccolo girotondo.

 

Tanti lupi girano al mondo

ma, la luna li manda via in un secondo

grazie alla luna siamo felici

e diventiamo tutti più amici.

                                     (Nicole Rossini)

 

 

 O LUNA

O luna che splendi nel seral cielo ,

la tua candida luce sembra un soffice velo,

le tue minuscole e luminose stelle,

vengono ammirate per quanto son belle.

Il tuo riflesso sul mare ,

 molte coppie fa innamorare.

 

Molti ti credono color formaggio ,

ma forse assomigli piu al foraggio.

Con il sole tu fai a turno,

lui illumina il giorno e tu il cielo notturno.

Ora che  ho finito di ammirarti ,

a risplender nel cielo posso rimandarti!!

(Margherita R)

 

 

LE LUNE CHE CONOSCO

Io conosco molte lune

molto chiare e molto scure.

La prima luna che mi viene in mente

è quela che vedo a Ponente,

quasi sempre tutta piena

e ti vedo solo a Siena.

Poi c'è la luna di Levante,

sempre bella e calante.

Poi c'è quella in montagna,

bella e felice come una cagna.

Vorrei conoscere molte altre lune

molto chiare e molto scure.

(Gianluca Bonafini)

Luna Silenziosa

Luna Silenziosa

che si alza e si riposa

accompagnata da numerose stelle

tutte molto belle.

Luna Silenziosa

che brilli

su ogni cosa

ti vedo dalla mia casa

maestosa

silenziosa.

(L. Assi)

 

PRIMAVERA

La primavera è una bella stagione

e i bambini nel parco giocano a pallone,

la natura e gli alberi si risvegliano

e tutti i parchi adornano.

Nei prati e sugli alberi spuntano fiori

profumati, bellissimi e di mille colori.

La primavera è la stagione più bella che ci sia

perchè il grigio dell' inverno si porta via.

(Alessio Gritti)

Oh mia bella cernusco!

Oh vecchina raccontami di quegl'anni 

in cui lavavi i panni 

nel nostro Naviglio,

di quando sotto i ponticelli liberamente le barche passavano

e di quei cittadini che tanto il loro territorio amavano,

di tutti quei bambini che pur non avendo i costumini 

nelle acque felicemente sguazzavano

(Emma Pessina)

 

IL NAVIGLIO

Scorre lento il navigio,

più bello di lui c'è solo un giglio.

Ha dentro anatre che voglion mangiare 

e che a me il pane desideran rubare.

Dentro il navigio i pesci puoi trovare,

non sono grossi ma belli da guardare.

 

Il navigio è lungo e incontra tante città

ma ma Milano c'è una diga che gli dice:" Il tuo percorso si ferma qua".

Con tutte le città che può guardare 

chissà quante cose avrebbe da raccontare.

Il naviglio scorre bello e sareno

e con l'estate me lo godo appieno!!!!!!!!

( Pietro Stucchi )

Etichette
E' necessario connettersi per inserire un commento.