Piogge acide

Indice (TOC)
Nessuna testata

Le piogge acide sono precipitazioni contaminate dalla presenza di acidi formatisi nell'atmosfera, come conseguenza di processi di combustione. Le piogge acide sono causate essenzialmente dagli ossidi di zolfo (SOx) e, in parte minore, dagli ossidi d'azoto (NOx), presenti in atmosfera sia per cause naturali che per effetto delle attività umane.La ricaduta delle particelle può avvenire in due modi:

  • ricaduta "umida" (le piogge, la neve ecc.);
     
  • ricaduta "secca" (deposizione al suolo);

Nei casi di ricaduta "secca" la forma acida tende a formarsi solo successivamente alla deposizione sul terreno. Quando invece la ricaduta avviene in modo "umido" tendono a formarsi acidi prima ancora che l'acqua si depositi sul terreno. 

La conseguente acidificazione delle precipitazioni riduce il ph dell'acqua piovana provocando diversi danni:

  • Alla vegetazione, messa a dura prova dalla presenza degli acidi. L'acidificazione viene assorbita dalle piante sia tramite lo scambio gassoso delle foglie, sia indirettamente dalle variazioni di composizione organica del terreno. Il grado di tossicità ne riduce la crescita e le capacità nutritive
     
  • Ai materiali da costruzione. Gli inquinanti presenti nell'atmosfera si sciolgono con l'acqua piovana e tornano a contatto con le superfici al suolo provocando un effetto corrosivo della struttura. I danni delle piogge acide sono ormai evidenti. Molti monumenti sono continuamente ristrutturati per essere salvati. Una sorte non risparmia nemmeno le opere moderne come ponti, edifici e altro. Persino il cemento armato può essere attaccato e degradato dall'acido solforico contenuto nelle piogge acide. 
     
  • Alla visibilità che viene peggiorata. La visibilità è ridotta tramie l’assorbimento e la riflessione della luce dovuta alla presenza dei gas e delle particelle nell’aria.
     
  • Alla salute dell'uomo. Minata sia direttamente tramite l'inalazione e sia indirettamente mediante l'ingerimento di alimenti tossici. Provocano patologie respiratorie e circolatorie, oltre ad aumentare il rischio di forme tumorali ai polmoni.acide.gif
Etichette
Visualizzato commento 1 di 1 : vedi tutti
ok, per ora va bene cosi
Inviato 11:40, 30 Dic 2015 ()
Visualizzato commento 1 di 1 : vedi tutti
E' necessario connettersi per inserire un commento.