I Scuola Media Moro > TERZA D 2017/18 > SCIENZE > I PAPPAGALLI > I PAPPAGALLI DOMESTICI

I PAPPAGALLI DOMESTICI

Federica Della Torre, Giulia Pili, Luca Cani, Edoardo Gecchelin, Sascia Antonucci

Il comportamento del pappagallo

Il pappagallo è un animale che ha una spiccata socialità ed una predisposizione alla comunicazione gestuale e vocale.

La comunicazione gestuale è la più antica ed infatti attraverso degli atteggiamenti del pappagallo si può capire cosa l’uccello ci vuole dire.

La comunicazione vocale invece rappresenta una forma più evoluta.

Le attività principali dei pappagalli sono: pettinare il piumaggio con il becco o farselo pettinare dal becco del suo compagno; ripulirsi le zampe sempre con il becco, pulire il becco strofinandolo sul ramo e parlare con gridolini con il suo compagno di gabbia.

I pappagalli sono monogami, le coppie una volta che si sono formate stanno sempre insieme.

 I comportamenti distruttivi

Il robusto becco viene utilizzato come una potente tenaglia che frantuma,sfilaccia e strappa qualsiasi parte del corpo dell'animale.  L'aspetto interessante di questa introduzione,è che i pappagalli selvatici più distruttivi sono proprio quelli che hanno meno timore dell'uomo e dei suoi insediamenti urbani.

La distuttività è diffusa anche nei pappagalli liberi e la ragione di questa manifestazione comportamentale sgradevole in una  casa va ricercata partendo dalle motivazioni che spingono questi animali selvatici a compiere atti aggressivi.

Suggerimento 1

Se si desidera acquistare un pappagallo domestico o se si è già in posseso,è necessario dedicare molto tempo al contatto fisico e verbale,in modo tale che il desiderio maturato nei periodi di nostra assenza possa trovare soddisfazione e appagamento nella mente dell'animale.

Suggerimento 2

Se si ha la disponibilità di spazio è sicuramente meglio dedicare al pappagallo un'intera stanza o una grande voliera,piuttosto che una piccola gabbia,arredata con rami di diverso tipo,diametro e lunghezze e soprattutto spogliata di qualsiasi cosa possa essere tossica o pericolosa per l'animale.

 

Suggerimento 3

Sgridare un pappagallo durante un comportamento distruttivo non serve a nulla:é più efficace un silenzioso allontanamento,o l'interruzione delle nostre attenzioni.

 I morsi

"il mio pappagallo ha iniziato ad essere aggressivo;ilo mio pappagallo mi ha gia morso piu' volte;il mio pappagallo non vuole piu' stare con me e me lo dimostra mordendo le mie mani;il mio pappagallo ha morso il mio compagno/a"...ecc.

Queste sono le lamentele piu' comuni di proprietari di pappagalli.

Il morso e' un comportamento normale,evoluto da questi uccelli non soltanto per rompere,sgusciare,sfilacciare...ma anche per difendersi,comunicare ed allertare.

I pappagalli non posseggono artigli,ne tanto meno arti sufficientemente forti per far presa su di un potenziale predatore,quindi il sistema difensivo piu' efficacie che hanno evoluto e' proprio il morso.

Quando un pappagallo ha paura ,morde:e' matematico.

 I pappagalli domestici,hanno un doppio rapporto con il loro proprietario:quello con il volto,quindi con la persona fisica e quello con le mani.

Risultati immagini per pappagallo che morde

 

Etichette

File 1

Nome FileDimensioneDataAggiunto da 
 VENEZIA REPUBBLICA MARINARA.ppt Visualizzazione
repubbliche marinare Venezia
1997.5 kB11:04, 8 Apr 2016RattiTAzioni
Visualizzato commento 2 di 2 : vedi tutti
toglierei la prima parte dei comportamenti distruttivi ed evidenzierei la comunicazione con i vocalizzi 12:37, 31 Dic 2015 modificato
Inviato 12:33, 31 Dic 2015 ()
ok!
Inviato 18:22, 1 Gen 2016 ()
Visualizzato commento 2 di 2 : vedi tutti
E' necessario connettersi per inserire un commento.