I Scuola Media Moro > TERZA D 2017/18 > SCIENZE > Introduzione etologia

Introduzione etologia

Gianluca Sacchelli, Tommaso Ratti, Francesco Formica, Filippo Nettis.

 

 L’etologia è la scienza che studia il comportamento. Le moderne basi di questa scienza furono gettate tra il 1935 e il 1939 da Konrad Lorenz, anche se già Darwin, nel suo libro "The Expression of Emotion in Man and Animals",ovvero espressione del comportamento di uomini e animali ,aveva introdotto l'idea che il comportamento deriva in parte dal corredo genetico degli animali e in parte dall’ambiente in cui essi vivono e si sviluppano.

Nel primo caso si parla degli istinti, comportamenti innati tipici di ogni specie, nel secondo di comportamenti appresi attraverso esperienze individuali.

Gli etologi si occupano anche del comportamento umano, sia direttamente, sia cercando analogie o differenze col comportamento degli altri animali. Per esempio, l’olandese Nikolaas Tinbergen, Nobel 1973 per la medicina, ha proposto una sua interpretazione di una malattia psichiatrica che colpisce i bambini, l’autismo, partendo dallo studio del comportamento conflittuale di uccelli e pesci.

Se si vuole intraprendere una carriera da etologi, il corso di laurea migliore è quello di scienze naturali o biologiche, anche se non in tutte le università comprende un vero e proprio corso di studi di etologia.

 

GLI SCIENZIATI DELL ETOLOGIA

 

                                         konrad lorenz

http://icozzano.scuole.bo.it/junior3/seconda/html/etologia/Image102.jpg

 

 

                                 Nikolaas Timbergen


15 Aprile 1907 - 21 dicembre 1988

Prof. di zoologia sperimentale all'univ. di Leida dal 1947 al 1949, passò poi alla facoltà di scienze di Oxford, alla cattedra di "comportamento animale" .

Premio Nobel per la medicina o la fisiologia nel 1973, con K. Z. Lorenz e K. von Frisch. Insieme con Lorenz è uno dei fondatori della moderna etologia, di cui ha stabilito alcuni principî basilari. T. ha studiato in particolare il comportamento delle farfalle e quello di varie specie di uccelli, come il gabbiano.  In seguito (1972) ha studiato anche i bambini autistici. È autore di numerose pubblicazioni su periodici scientifici e di alcuni libri, tra cui: The study of instinct (1951); The herring gull's world (1953); Social 

 

Frisch, Karl von

Enciclopedie on line

Zoologo austriaco( 1886 - 1982), professore nelle università di Graz e Monaco di Baviera. I suoi studî più importanti si sono rivolti all'indagine della fisiologia sensoriale dei pesci e delle api. Ha compiuto esperimenti di grande interesse sul linguaggio, il riconoscimento dei colori e l'orientamento nelle api. Per tali fondamentali ricerche ha ottenuto nel 1973, insieme a K. Lorenz e a N. Tinbergen, il Premio Nobel per la fisiologia. Ha pubblicato:Aus dem Leben der Bienen (1927, trad. it. 1951), sulla vita delle api; Bienenfibel (1954), sul linguaggio delle api; Tanzsprache und Orientierung der Bienen (1965).</voce>

Etichette
Visualizzato commento 1 di 1 : vedi tutti
come inizio va bene, bisogna spiegare meglio i concetti di innato e appreso e raccontare qualcosa della vita di Lorenz
Inviato 11:25, 30 Dic 2015 ()
Visualizzato commento 1 di 1 : vedi tutti
E' necessario connettersi per inserire un commento.