Come si forma

Indice (TOC)
Nessuna testata

 

Con il termine di degradazione dei suoli si intendono dei processi degenerativi che si traducono nella scomparsa di un suolo o nella sua perdita di capacità di fungere da substrato per le comunità biologiche che normalmente vi si sviluppano. La degradazione dei suoli è generalmente accostata a errati utilizzi da parte dell'uomo; tuttavia, esistono dei casi di degradazione del suolo anche in condizioni perfettamente naturali.

Le modalità di degradazione dei suoli possono ricondursi a varie tipologie, tra cui le più importanti sono:

Il degrado del suolo costa almeno 80 EUR ogni anno a ciascun abitante dell'Unione Europea

 

 

Il suolo per lungo tempo è stato considerato solamente come un supporto inerte per le numerose forme di insediamento. Si tratta, invece, di un sistema naturale dinamico, che si evolve per azione della particolare combinazione dei fattori geologici, climatici, ecologici ed antropici che caratterizzano una determinata area, e conferiscono al suolo una specifica individualità.

 

 

   tipi di degradazione a cui il suolo può sottostare possono essere schematizzati come segue:

- erosione idrica del suolo, ovvero perdita di particelle terrose a seguito del fenomeno d’erosione idrica, determinato dall’interagire dell’aggressività climatica (erosività delle piogge), dell’erodibilità del suolo, della pendenza, della lunghezza del versante, della copertura vegetale e delle pratiche di gestione ambientale;

- erosione eolica del suolo, ovvero asportazione di particelle di suolo ad opera del vento la cui azione è determinata da fattori quali la velocità del vento stesso, il numero dei giorni ventosi durante i quali l’evapotraspirazione è superiore alle precipitazioni, la tessitura e la rugosità del suolo;

- degradazione fisica, ovvero peggioramento della struttura e della permeabilità, che si traduce in un aumento della compattazione del suolo a seguito di passaggi di mezzi meccanici pesanti; anche la subsidenza, legata ad opere di drenaggio, può far aumentare la compattazione del terreno;

- degradazione chimica, ovvero perdita totale o parziale della capacità del suolo a produrre biomassa vegetale, come conseguenza della presenza di sostanze che modifichino la capacità di scambio cationica, il pH e la vita biologica; tipici casi sono quelli offerti dall’impiego di acque reflue, dalle piogge acide e dalla ricaduta di sostanze contenenti metalli pesanti;

- degradazione biologica, ovvero diminuzione di contenuto di materia organica nel suolo a seguito di incendio, o di mancati apporti di letame nel caso delle terre agricole.

L’inquinamento del suolo è un fenomeno di alterazione della composizione chimica naturale del suolo causato dall’attività umana. Esso è un fenomeno meno conosciuto, meno evidente ed anche meno studiato rispetto all’inquinamento delle acque e dell’aria. La sua minore notorietà è imputabile a diverse ragioni:

 

 

 

                                           Texture of dry soil

 

 

 

 

 

 

Etichette
Visualizzato commento 5 di 5 : vedi tutti
prof oggi ho fatto la mia parte spero che sia andata bene
Inviato 14:36, 6 Mar 2013 ()
mi piace mina ci vediamo domani!!!!a saluto segreto!!!!!!!!
Inviato 15:56, 6 Mar 2013 ()
ho fatto la mia prof.!ciao mina arrivederci prof.!!!!!=)=PB);):)=0<3
Inviato 16:55, 6 Mar 2013 ()
IO HO FATTO LA MIA PARTE SUL PREZI PROF. SPERO CHE SIA GIUSTA PERCHè C'HO MESSO TANTO A FARLA.ARRIVEDERCI.)=)B)X)<3;)=p=o!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Inviato 18:11, 7 Mar 2013 ()
mamma mia che cosa complicata, va bene la seconda parte della degradazione ma bisogna spiegare in modo piu' semplice i vari fattori che provocano l'erosione, fatelo il piu' presto possibile, cancellando le parti troppo difficili e spiegando con l'aiuto del nostro libro. IN REALTA" LA PAROLA DA CERCARE ERA FORMAZIONE NON DEGRADAZIONE 17:46, 11 Mar 2013 modificato
Inviato 17:44, 11 Mar 2013 ()
Visualizzato commento 5 di 5 : vedi tutti
E' necessario connettersi per inserire un commento.