Illusioni ottiche

 

 

 Le Illusioni Ottiche 

 

Il cervello è l’organo principale del sistema nervoso. 

Anche se molto sviluppato e potente, deve sottostare ad una serie di limiti fisici insuperabili, tra cui la velocità. 

La spiegazione delle illusioni ottiche può essere ricondotta a questa limitazione ed al modo in cui la mente cerca di aggirarla. 

È infatti risaputo che, da quando l’occhio vede un’immagine a quando essa viene elaborata dal cervello, passa circa un decimo di secondo. 

In pratica quello che noi effettivamente vediamo non è il presente, bensì il passato (anche se da un decimo di secondo). 

Una illusione ottica è quindi una qualsiasi illusione che inganna l'apparato visivo umano, facendogli percepire qualcosa che non è presente o facendogli percepire in modo scorretto qualcosa che nella realtà si presenta diversamente. 

Le illusioni ottiche possono manifestarsi naturalmente o essere dimostrate da trucchi visuali. 

 In base al meccanismo che le causa le illusioni si possono dividere in: 

Ø  ottiche quando sono causate da fenomeni puramente ottici e non dipendenti dalla fisiologia umana; 

Ø  percettive quando sono generate dalla fisiologia dell'occhio come nel caso delle immagini che si possono vedere chiudendo gli occhi dopo avere fissato un'immagine luminosa e con molti contrasti; 

Ø  cognitive quando sono dovute all'interpretazione che il cervello dà delle immagini (come nel caso di figure impossibili e dei paradossi prospettici). 

 

ALCUNI ESEMPI DI ILLUSIONI 

Il Miraggio 

Un miraggio è un esempio di illusione naturale dovuta a un fenomeno ottico. 

Si verifica quando i raggi del sole incontrano uno strato d’aria più calda rispetto agli strati sovrastanti dove l'aria più fredda è di densità maggiore. Così i raggi di luce subiscono una riflessione totale ed è possibile vedere le immagini come se fossero veramente riflesse al suolo. 

 

Ad esempio, nel deserto torrido, siccome si riflette soprattutto il cielo, può sembrare di vedere un lago in lontananza (miraggio inferiore).  

 

Lo stesso fenomeno appare anche a latitudini intermedie nelle estati torride, quando sulle strade asfaltate sembrano apparire delle pozzanghere.

Miraggi più spettacolari sono quelli  prodotti da una inversione di temperatura all'altezza degli occhi dell'osservatore. In questo caso l'immagine appare riflessa superiormente.  

È possibile vedere oasi che in realtà si trovano oltre l'orizzonte, così come navi capovolte in lontananza (miraggi superiori). 

 

Quando diversi effetti di miraggio inferiore e superiore si sommano, le immagini degli oggetti all'orizzonte vengono allungate verso l'alto come pinnacoli. Questo miraggio è anche chiamato fata morgana. 

 

 

Illusioni geometriche 

 

Sono illusioni cognitive quelle in cui viene percepita erroneamente la geometria dell'immagine o parte di essa oppure due elementi della stessa dimensione vengono percepiti come se avessero dimensioni differenti (l'effetto può essere causato dal fatto che un'area di colore chiaro tende a sembrare più ampia della stessa area di colore scuro).  

Esempi: 

Le linee parallele vengono percepite come incidenti

 

Le due linee rosse sono parallele anche se non sembra (illusione di Hering). 

 

 

Le due figure hanno le stesse dimensioni (Illusione di Jastrow) 

  

 

I due cerchi arancioni centrali hanno lo stesso diametro. 

 



 

Illusioni prospettiche 

 

Per rappresentare le immagini tridimensionali su una superficie piatta si utilizzano tecniche di proiezione prospettica.  

In alcune situazioni però la rappresentazione è ambigua ed il cervello umano tende a percepire la rappresentazione ritenuta più normale, oppure rimane incerto tra due possibili situazioni, come nel cubo di Necker. Si hanno i paradossi prospettici. 

   

Esempi: 

La scala impossibile 

 


Il cubo di Neker 

È una figura ambigua che dà origine a un'inversione di profondità permettendo due prospettive orientate in direzioni diverse. 

 Diversamente dalla rappresentazione prospettica di un cubo in cui la superficie della faccia anteriore è più grande di quella della faccia posteriore, il cubo di Necker è disegnato in modo che le due facce siano di uguali dimensioni. Questa situazione produce sulla retina un'immagine che il cervello può interpretare in due modi che corrispondono a una proiezione del cubo visto da posizioni diverse. Di fronte al problema di quale sia la posizione in cui si trova il cubo, il cervello non “sceglie” e continua a oscillare tra l'una e l'altra. 

 

 

Illusioni di colore e contrasto 

 

In questa categoria di illusioni particolari giochi di contrasto inducono a giudicare di colore o livello di grigio differente due aree che in realtà sono identiche. 

Nonostante l'apparenza, il quadrato A è della stessa tonalità di grigio del quadrato B. 

 

 

 

Nonostante l’apparenza le due facce del solido sono dello stesso colore.

 

  

 

 

Illusioni di completamento 

 

In queste illusioni si ha la percezione di parti di immagini che non esistono realmente.  

 

Illusione di Ehrenstein: si vedono dei cerchi che in realtà non esistono 

 

  

E’ possibile vedere un triangolo bianco che in realtà non esiste. 

 

 

Nell’intersezione delle linee bianche è possibile osservare delle macchie grigie in continuo cambiamento.

 

  

 

 

Illusioni di movimento 

 

In queste illusioni si percepisce un movimento di alcuni elementi dell'immagine che, essendo stampati su un foglio di carta, sono necessariamente immobili come ad esempio, Le 9 ruote nella foto sotto. 

 Le 9 ruote

 


Altre illusioni di movimento sono quelle che si riferiscono alle diverse modalità con le quali si può percepire il movimento stesso.  

Ad esempio, il senso di rotazione della Ballerina girevole, sembra cambiare, assieme alla gamba di appoggio. 

 

  

 

 Figure Ambigue 

 

Si tratta di immagini con due o più possibili figure distinte che si prestano a diverse interpretazioni. 

Le singole figure possono essere viste a seconda del punto di vista (per esempio capovolgendole) ed in tale caso la percezione è oggettiva, oppure a seconda delle aspettative, quindi la natura dell'illusione è psicologica e soggettiva. 

Il principio della coppa di Rubin: una coppa bianca o due facce nere contrapposte? 

 

 

La moglie e la suocera 

 

 

Figure impossibili

 

Sono figure geometriche che presentano incongruenze tali per cui non potrebbero esistere nella realtà. 

 

Cubo impossibile 

 

 

 Triangolo impossibile o triangolo di Penrose 

 

     

Architrave con due o tre colonne? 

  

 

 

 

Immagini Postume 

Se fissiamo a lungo il sole al tramonto e poi velocemente spostiamo lo sguardo da un'altra parte possiamo osservare un fenomeno curioso: per circa due minuti permane, pur se sfumata nei contorni, l'immagine del sole con le stesse caratteristiche cromatiche. Successivamente essa degrada fino ad apparire di un colore blu scuro che è il colore complementare del primo stimolo. Il fenomeno delle immagini postume interessa non solo il colore, ma anche altri aspetti degli stimoli visivi come la forma e il movimento. 

Esperimento n.1 


Fissa attentamente per venti secondi la croce al centro della figura gialla poi sposta lo sguardo al centro del quadrato grigio. Cosa accade?

 



Dopo una pausa, fissa attentamente per venti secondi anche la figura blu e vedrai comparire ....quale colore? 

Risposta: Nel quadrato grigio appare il colore complementare del colore osservato. 



Esperimento n.2 

Guarda la prima figura per dieci secondi e poi la seconda per lo stesso tempo, continua così alternativamente per dieci minuti circa. Guarda ora il disegno in bianco e nero. Cosa vedi? 

 

 

Risposta: Le linee orizzontali appaiono rossastre e quelli verticali verdastre.

 

 

 

 

http://www.youtube.com/watch?v=EFd9b3hiJ0U

http://www.youtube.com/watch?v=2shZtpY1DTs

http://it.wikipedia.org/wiki/Stanza_di_Ames da vedere il video presente

Etichette

File 1

Nome FileDimensioneDataAggiunto da 
 ricerca illusioni ottiche the Anddd.doc Visualizzazione
Nessuna descrizione
426 kB19:30, 16 Mar 2014Nasisi Alessia?Azioni
Visualizzato commento 4 di 4 : vedi tutti
Sta pre queste non è consigliabile ,si possono selezionare alcune immagini e farle scorrere su un portatile,intanto si spiega chi è Bolin. Invece bisogna stampare almeno 4 immagini di illusi ottiche di quelle più tradizionali ,le avete già selezionate? Manca ancora un testo generale sulle illusioni per spiegare a chi guarda
Inviato 17:02, 13 Mar 2014 ()
Ho visto i video,sono perfetto i da mostrare ,con un piccolo prezi si potrebbe passare dalle immagini mimetiche al video, il primo direi,facendolo scorrere in modo da abbreviare i tempi.esposizione di immagini con alcune scritte tipo le prime immagini del video
Inviato 17:21, 13 Mar 2014 ()
non si riesce a caricare su word la gift della ballerina, l'immagine che dovrebbe ruotare rimane ferma!! 19:28, 16 Mar 2014 modificato
Inviato 19:27, 16 Mar 2014 ()
ben fatto
Inviato 18:35, 17 Mar 2014 ()
Visualizzato commento 4 di 4 : vedi tutti
E' necessario connettersi per inserire un commento.