I Scuola Media Moro > PRIMA F 2012 > Francesco redi

Francesco redi

Indice (TOC)
Nessuna testata

 

Francesco Redi nacque ad Arezzo il 18 febbraio 1627 e morì di colpo apoplettico a Pisa nel 1697. Era figlio di un medico che lavorava presso il Granduca di Toscana ed aveva otto fratelli, di cui quattro maschi e cinque femmine.

 

Studiò a firenze e a Pisa e lì si laureò nel 1647 in Filosofia e Medicina. Dopo la laurea Redi frequentò per tutto il 1648 la scuola di disegno di Remigio Cantagallina, come annotava nel proprio Libro di Ricordi. Continuò poi gli studi a Roma fino al 1654. Successivamente, a Firenze, entrò a servizio dei Medici e si dedicò allo studio delle lingue.

Dal 1655 fece parte dell'Accademia della Crusca, in cui lavorò alacremente all'III edizione del Vocabolario e di cui fu arciconsolo dal 1678 al 1690. Partecipò alla fondazione dell'Accademia del Cimento e insegnò nello Studio Fiorentino. Fu nominato archiatra dal Granduca Ferdinando II: tale carica indicava il medico gerarchicamente più importante dello Stato.

Redi era un raffinato cultore della letteratura e della poesia.

Pubblicò, nel 1685, un'opera letteraria che divenne celebre alla sua epoca: “Bacco in Toscana”. Morì a Pisa ma fu seppellito ad Arezzo per sua disposizione testamentaria.

Nell'Ottocento una statua che lo ritrae fu collocata in una nicchia del Piazzale degli Uffizi. Più recentemente, gli è stato dedicato un cratere di 62 km di diametro su Marte

I suoi studi, fra i quali quelli intorno alla generazione spontanea e al veleno delle vipere, rivestono particolare importanza nella storia della scienza moderna, per la loro opera di demolizione di alcune teorie di stampo aristotelico a favore di un'attività sperimentale e per la loro applicazione in campo medico di una pratica terapeutica di impostazione ippocratica, costruita su regole di prevenzione e sull'uso di rimedi esclusivamente naturali e su precetti. Erede della tradizione galileiana e geniale estensore del metodo sperimentale alle scienze della vita, Francesco Redi è stato uno degli scienziati più importanti del Seicento ed un vero protagonista della nascita modernità. Questo sito consente una navigazione completa e articolata sui diversi aspetti della sua vita, delle sue opere e del contesto storico-culturale del tempo.
Queste pagine serviranno, inoltre, ad aggiornare il lettore sugli sviluppi della ricerca storiografica intorno a Redi e sulle iniziative che saranno prese nel corso del tempo.

 

http://www.youtube.com/watch?v=12ECyWpGNE8

 

 

 

 

 

 

Etichette
Visualizzato commento 2 di 2 : vedi tutti
CIAOOOO
Inviato 11:18, 14 Mag 2013 ()
belle immagini !!!!
Inviato 17:38, 15 Mag 2013 ()
Visualizzato commento 2 di 2 : vedi tutti
E' necessario connettersi per inserire un commento.