Riproduzione asessuata

Indice (TOC)
Nessuna testata

 

Nelle piante è diffusissima la riproduzione vegetativa, detta anche asessuata o agamica, che avviene cioè senza l’incontro di due cellule specializzate. La riproduzione asessuata avviene con il taglio di una porzione della pianta messa a radificare. Il prodotto di questa riproduzione manterrà in tutto il bagaglio genetico della pianta madre e costituisce un clone.
Questa riproduzione avviene in natura in modo spontaneo, infatti osservando il fusto di un castagno possiamo notare delle gemme alla base del fusto. Sono i polloni, che danno vita a nuove piantine. In genere, tutte le piante usate per l’alberatura dei viali, platani e tigli, producono spontaneamente polloni. Nel salice non è raro che nuove piantine si formino dalla caduta al suolo di pezzi di rami, che radificano spontaneamente. La pianta della fragola, invece, produce degli stoloni con gemme che si sviluppano formando nuove radici che si ancorano al suolo.

La generazione di nuove piantine può essere effettuata anche dall’uomo, attraverso diverse tecniche usate comunemente. Utilizzando porzioni di fusto o di foglie, si può ottenere la propagazione della pianta con tante piantine uguali fra loro. Nelle piante constolone, quest’ultimo viene tagliato una volta che la nuova piantina ha emesso le radici.
Alcune piante, come il Ficus elastica, possono essere riprodotte per margotta. La margotta consiste nel formare un panetto di terriccio umido attorno ad un ramo della pianta sul quale è stata praticata una incisione. Il tutto viene coperto, per evitare che il terriccio si asciughi, e legato alle due estremità. Dopo quanche settimana, il ramo racchiuso nella margotta avrà emesso delle radici. Tagliando il ramo al di sotto delle radici, si ottiene una nuova pianta pronta ad essere invasata o interrata.

Un’altra tecnica consiste nella riproduzione per talea legnosa. Viene prelevato da un albero un rametto che viene messo in acqua finchè non produce le radici, poi viene piantato in vaso. La tecnica di riproduzione attraverso talea si può effettuare anche usando le foglie o parti di esse, in questo caso di parla di talee erbacee.

Etichette
E' necessario connettersi per inserire un commento.