I Scuola Media Moro > ARCHIVIO > Titolo Pagina

Titolo Pagina

Indice (TOC)
Nessuna testata

BENESSERE E CRISI NEGLI STATI UNITI

I primi anni del dopo guerra furono per gli stati uniti un periodo di prosperità e tranquillità sociale. Durante il conflitto le esportazioni americane erano aumentate perchè molti paesi dll'America latina e dell'Asia non potendo commerciare liberamente con l'Europa in guerra avevano intensificato i loro scambi con gli Stati Uniti. Anche il mercato interno era in forte ripresa e la domanda di beni di consumo da parte della popolazione era in continua crescita.

Per dieci anni ,fino al 1918 al 1928 gli americani si godettero l'età del jazz viene indicata così un'epoca di spensierata euforia ,di entusiasmo per il cinema, lo sport,il jazz e il ballo. Per questo molti americani cercavano di sfruttare questa situazione favorevole per arrichirsi con compravendite in Borsa. La società americana sembrava dominata dal desiderio di guodagnare e di consumare.Vi si affermava chi aveva pochi scrupoli  e molto spirito di iniziativa.

l'America limita l'immigrazione ed emana leggi proibizioniste

Nel 1920 fu eletto alla presidenza il republicano Warren Harding. i republicani limitarono le immigrazioni e imposero alte tasse alla merci importate. Vennero introdotte leggi che proibivano di fabbricare e commerciare alcolici.Ma in consuguenza della leggi proibizioniste si sviluppò un'attivissimo contrabbando; le bande di gangster fecero affari d'ora rfficando in liquori e poi controlando il gioco d'azzardo, il mondo  il mondo della prostituzione e della droga.

 

 

 

Etichette
E' necessario connettersi per inserire un commento.