Pinatubo

Indice (TOC)
Nessuna testata

 

Paese: Filippine 

Provincia: Zambales, Bataan, Pampanga

Altezza: 1741m

Prima eruzione: 1991

Ultima eruzione: 1993

 

Il Pinatubo fa parte di una catena vulcanica che si trova lungo il margine Ovest dell'Isola di Luzon. La placca euroasiatica ha formato vulcani sottomarini che talvolta scivolano lungo quella filippina lungo la quale verso ovest si trova la faglia di Manila. Il nome Pinatubo significa " far crescere" nella lingua tagalog e quindi fa pensare che ci fossero gia state altre eruzione nel 1500 d.C. Prima dell'eruzione del 1991, il Pinatubo era un vulcano sconosciuto, le cima era di 1745m sul livello del mare e 600 m dall'altopiano circostante e 200 m sui picchi che lo circondavano. Sui pendii e sugli altopiani del vulcano vivevano gli Aeta o Ayta un popolo in fuga dalle persecuzioni spagnole, erano cacciatori e agricoltori che abitavano nelle dense giungle dell'area. Difianco al vulcano c'erano le "barangays" (villaggi) e altri piccoli insediamenti dove vivevano circa 30.000 persone. Una densa giungla ricopriva quasi interamente la montagna e i picchi che sfamavano il popolo degli Aeta, era un terreno vulcanico molto fertile coperta da 4m d'acqua dai monsoni utile per l'agricoltura. Molti fiumi nascono dal Pinatubo, i principali sono: Bucao, Santo Tomas, Maloma, Tangua e il Kileng. Questi fiumi prima dell'eruzione ospitavano importanti ecosistemi ma dopo l'eruzione i fiumi si riempirono di depositi piroclatici. Dopo l'eruzione del 1991, i fiumi intasati hanno causato frequent Lahar. Il lahar è una colta di fango composta da materiale piroclastico e acqua che scorre lungo le pendici di un vulcano, specialmente lungo il solco di una valle fluviale.

 

STORIA GEOLOGICA

Non esistono conoscenze umane su precedenti eruzioni nell'area. Gli anziani del posto dissero che il Pinatubo era un'area vulcanica riconosciuta già prima dell'eruzione del 1991 e piccoli geyser di vapore erano frequenti nella zona. Solo dopo l'eruzione dell 1991 i geologi inziarono a studiare dettagliatamente la storia eruttiva della regione e infatti gli studi ricondussero a due ere maggiori.

 

PINATUBO ANCESTRALE

Molto del terreno accidentato che circonda il vulcano di oggi è il resto del Pinatubo "Ancestrale". Questo vulcano potrebbe essere localizzato nello stesso luogo dell'attuale monte e la cui attività fosse iniziata circa 1,1 milioni di anni fa. Il Pinatubo Ancestrale può aver raggiunto 2300m di altezza e in base a ciò che rimane delle sue pendici. Molte montagne vicine al Pitatubo attuale sono bocche vulcaniche del Pinatubo Ancestrale che si sono formate durante le eruzioni. Alcuni picchi circostanti sono i resti erosi del Pinatubo Ancestrale nate da frane di parti erose che lasciarono le parti piu resistenti intatte. L'attiita eruttiva del Pinatubo Ancestrale era meno forte del Pinatubo moderno e termino probabilmente 45.000 anni fa. Dopo un lungo periodo di riposo il Pinatubo Moderno nacque con eruzioni iniziate circa 35.000 anni fa.

 

PINATUBO MODERNO

La nascita del Pinatbubo Moderno coincise con la piu forte eruzione esplosiva della storia. Il volume del materiale espulso potrebbe essere superiore a 25 chillometri cubici e il materiale rimosso dalla camera magmatica portò alla formazione di una grande caldera vulcanica. Numerose eruzioni avvenero nel 17.000, 9.000,6.000-5.000 e 3.900-2.300 anni fa. Ognuna di queste sembra essere stata molto grande, eruttando più di 10km cubici di materiale e coprendo i terreni dintorni con depositi piroclastici. Gli scienziati stimano che l'eruzione piu recente prima del 1991 du circa 500 anni fa. Prima dell'eruzione del 1991 ci furono stati molti terremoti tra cui quello del 16 luglio 1900 e del 15 marzo 1991 fecero pensare agli studiosi che probabilmente ci poteva essere un'eruzione vulcanica. Il 2 aprile il vulcano si sbeglio con un'eruzione freatica occorsa verso la cima lungo una fessura di 1.5 km. Nelle sucessive settimane continuarono delle piccole eruzioni depositando ceneri nelle vicinanze. L'eruzione del giugno 1991, fu la seconda più grande e violenta eruzione del XX secolo. Le previsioni fatte dai geologi furono esatte e decine di migliaia di persone furono evacuate e salvate, ma l'area subì gravi danni a seguito delle colate piroclastiche, il deposito delle ceneri e in seguito dei lahar. Migliaia di abitazioni furono distrutte. Gli effetti dell'eruzione furono avvertite a livello planetario. Essa iniettò una grande quantità di gas nello stratosfera superiore. Gli aerosol un tipo di colloide in cui un liquido o un soldo sono dispersi in un gas formò uno strato oscurante di acido solforico, nei mesi sucessivi. La temperatura globale diminui di mezzo grado Celsius e il buco dell'ozono crebbe sostanzialmente.

 

LAHAR

Il termine lahar proviene dall'Indonesia e in javanese significa lava.

I lahar hanno la consistenza del cemento: umidi quando sono in movimento e solidi quando si fermano. I lahar posso essere estremamente pericolosi, a causa della loro energia e velocità che assumono durante il loro percorso: un lahar grande può scorrere a decine di m/s e può scorrere per molti chilometri, causando distruzioni catastrofiche lungo il percorso. I lahar hanno diverse possibili cause:

1.neve e ghiacciai possono essere fusi da una colata piroclastica durante un'eruzione.

2.un'inondazione causata da un ghiacciaio o da un lago presenti all'interno di un cratere vulcanico.

3.pioggia causata da un'eruzione vulcanica esplosiva che produce grandi quantitativi di vapore, creando così temporali di origine vulcanica, che si riversano sulle pendici del vulcano creando valanghe di fango.

 

 

Maria Luisa Andor

Etichette
Visualizzato commento 1 di 1 : vedi tutti
come si inseriscono le immagini nel testo?!?
Inviato 12:05, 10 Apr 2011 ()
Visualizzato commento 1 di 1 : vedi tutti
E' necessario connettersi per inserire un commento.